ultima revisione


Il nuovo catalogo del Trentino 2.0








Telefono

Telefonino

Fax

Orari

Chiusura
BUTTERINI LEGNO
Rivenditore di macchine e utensili per la lavorazione del legno.
GRAPPE VILLA DE VARDA
Storica distilleria e cantina del Trentino
TRENTINA STRUZZI SOCIETà A...
Rompi la noia dei soliti piatti e proponi qualcosa di dicerso ai tuo…
NETLINE S.A.S
Servizi per l'informatica
L'ARTE RESTAURO & BELLE ARTI
Colori per Belle Arti materiale Restauro, cornici su misura, laborat…




REGIONE TRENTINO

www
Val di Non . Castel Valer

http://www.visitvaldinon.it
httpwwwvisitvaldinonittassullo
LUOGO: Tassullo - QUOTA: 594m

CASTEL VALER

Il suggestivo complesso di castel Valer, il cui nome sembra derivare dalla cappella di S. Valerio, addossata all'interno delle mura, benché non vanti origini romane, come vorrebbero alcuni è pur sempre uno dei castelli più interessanti della regione, tanto dal punto di vista storico quanto da quello architettonico. Il mastio ottagonale risale al XII secolo, quando di casteI Valér, che ha reso testimonianze di presenze romane e barbariche, non si ha ancora alcuna documentazione certa. Nel 1368 il castello andò agli Sporo che, con il cognome germanizzato in Spaur, lo possiedono tuttora; ad essi si devono le opere di ampliamento intraprese nel XV e XVIII secolo con la costruzione del "castello di sopra", che, addossato alla cerchia interna ospitava uno dei due diversi nuclei familiari. La complessa distribuzione degli edifici di casteI Valér può riassumersi in un lungo nastro di costruzioni che si snoda al mastio; vero strumento di guerra, dall'alto dei suoi quaranta metri esso domina l'intero complesso Dopo il XVI secolo, sulla cortina dell'ala settentrionale è stata innalzata una loggia, aperta in tre luminose trifore, da cui si gode uno dei più spettacolari panorami dell'Anaunia e delle montagne che la racchiudono. Dagli antichi spalti delle mura, trasformati cosè elegantemente in ambiente residenziale, si dominava l'accesso al castello. Fra le numerose sale del castello, più di ottanta son solo quelle destinate ad abitazione. Merita un cenno particolare il salone detto d'Ulrico, nell'ala orientale del castello vecchio: l'ambiènte, di impronta medioevale, è arricchito dal cinquecentesco soffitto a grosse travi dipinte, e dalla collezione di antichi ritratti di famiglia. Dal salone di Ulrico si può accedere poi al famoso appartamento madruzziano, scelto dal vescovo Carlo Emanuele per la residenza nel periodo estivo: le pareti delle tre stanze sono dipinte ed ornate con fascioni. Sempre al secondo piano del l'ala orientale, nel cuore del castello, si trova il passaggio che collega la zona residenziale al poderoso mastio, suddiviso all'interno in ben cinque piani.



Alcuni siti suggeriti in Val di Non
^^^

.
X
Informativa Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.





© Tienne.iT Portale aziende del Trentino 2000 - 2018
Crea la paginaIndice pagineCategorieSitemapTermini